Preghiera di Sant’Agostino

Vieni, dolce Consolatore

O Divino Amore, vincolo sacro

che unisci il Padre e il Figlio,

Spirito onnipotente,

fedele consolatore degli afflitti,

penetra negli abissi profondi dei nostri cuori

e fa brillare in essi la tua luce splendida.

Spandi la tua dolce rugiada

su questa terra deserta,

perché cessi, finalmente, la sua lunga aridità.

Manda i dardi celesti del tuo amore

Fino a questo santuario della mia anima,

affinché, penetrando in essa, ne faccia una fiamma ardente,

che consumi tutte le mie debolezze, negligenze, fragilità.

Vieni, vieni, dolce consolatore

di chi è desolato,

rifugio nel pericolo

e protettore nell’abbandono angoscioso.

Vieni; la tua voce lavi le nostre viltà

E curi le nostre piaghe.

Vieni, Padre degli orfani,

speranza dei poveri,

tesoro di chi è nel bisogno.

Vieni, stella dei naviganti

Porto sicuro di coloro che naufragano.

Vieni, forza dei vivi e salvezza

di coloro che muoiono.

Vieni, Spirito Santo, vieni e abbi pietà di me;

rendimi semplice, docile e fedele;

vieni con tanta amabilità

in aiuto della mia debolezza;

che la mia piccolezza trovi grazia

dinanzi alla tua grandezza infinita;

la mia impotenza trovi grazia

dinanzi alla tua forza;

le mie offese trovino grazia

dinanzi alla tua infinita Misericordia. Amen

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *