Breve História

Siamo parte della Famiglia religiosa fondata da San Francesco di Paola, dal quale abbiamo ereditato il carisma e la spiritualità…

Le nostre prime Sorelle, avendo notizia dello stile di vita del santo, della sua grande austerità e della sua dedizione alla preghiera, vollero imitarlo e chiesero di essere ammesse anche loro alla professione della sua Regola, il che fu loro concesso dal Fondatore dopo alcuni anni di prova. Successivamente esse manifestarono a S. Francesco il loro desiderio di condurre una vita di maggiore ritiro e lo sollecitarono per avere una regola propria adatta alla realizzazione delle loro aspirazioni. Anche questa petizione fu accolta e benedetta dal Paolano, il quale redasse la cosiddetta Regola delle Sorelle dell’Ordine dei Minimi di Fra Francesco di Paola, in modo che, continuando a far parte dello stesso Ordine, potessero soddisfare il loro anelito ad una vita dedita per intero alla lode di Dio e alla ricerca del suo Volto nella pura e assidua orazione. La Regola delle Sorelle fu approvata da Giulio II assieme a quella dei Frati dell’Ordine e a quella dei fedeli laici, mediante un unico documento, la bolla Inter Caeteros, il 28 luglio 1506, mediante la quale si confermava anche definitivamente l’Ordine nel suo insieme e la sua peculiare configurazione giuridica.

I conventi femminili aperti durante i cinque secoli della nostra storia non sono stati molti, ma ci hanno lasciato in eredità l’esempio prezioso di Consorelle che hanno seguito San Francesco con grande fedeltà, emulando le sue virtù, seguendo i suoi consigli e abbracciando con amore la Regola da lui lasciata, sicché il patrimonio spirituale dell’Ordine è stato trasmesso integro fino ai nostri giorni assieme all’osservanza della Regola originaria.

O que Fazemos

Rezamos por você e para você

Uma dimensão importante da nossa missão é a de rezar por todos os homens, conhecidos e desconhecidos, perto ou afastados de Deus, acolhendo também as petições particulares de oração que nos chegam, suplicando Nosso Senhor de estar perto a cada um de nós com a sua infinita Misericórdia.

Comunicamos uma mensagem

Com a nossa vida quaresmal, herdada de São Francisco de Paula, transmitimos ao homem atual a mensagem de Cristo: “convertei-vos e crede no Evangelho”, indicando a prática do jejum, da oração e da misericórdia como via de reconciliação com Deus, com os irmãos e com a criação.

Transmitimos conhecimentos adquiridos

Com algumas publicações realizadas nestes anos e com outras que se Deus quiser, esperamos de poder pôr à disposição, pensamos oferecer uma contribuição tão útil para a formação humana e cristã, como para divulgar a mensagem espiritual do nosso Santo Fundador, Francisco de Paula.

Recebemos quem necessita ser escutado, aconselhado e confortado

As necessidades dos homens nãos nos deixam indiferentes, mas nos impulsam antes de tudo em elevar a Deus a nossa oração de súplica pelas suas necessidades e depois, no espírito de acolhimento do nosso Fundador, buscar, dentro das nossas possibilidades, acolher quem bate na nossa porta ou nos escreve em momentos de dificuldades.

Oferecemos ocasião para o crescimento da própria vida interior

Com alguns encontros como retiros nos tempos fortes de advento e quaresma, ciclos de palestras, momentos de adoração eucarística, vigílias de oração etc., pensados com o fim de ajudar as pessoas que desejam aprofundar a própria vida espiritual ou a própria formação humana.

Construamos uma cadeia de oração e reparação ao Sagrado Coração de Jesus

Engajadas na missão confiada por Jesus Cristo à nossa irmã Filomena Ferrer, de divulgar a devoção ao Sagradíssimo Coração de Jesus, decidimos formar uma cadeia de oração e reparação por meio da qual promover uma resposta concreta aos pedidos do Coração de Jesus.

Os dois Mosteiros

I monasteri di Móra d’Ebre, dedicato al Sacro Cuore di Gesù, e quello di Paola, intitolato a Gesù Maria, sono stati fondati a distanza di cento anni, rispettivamente nel 1894 e nel 1994, con delle finalità molto affini.

Il primo, infatti, risponde a  un compito ben preciso: offrire un continuo culto di adorazione, di amore e di riparazione al Cuore Sacratissimo del nostro Redentore, invocando di continuo la sua divina Misericordia sul mondo, e tutto ciò proprio mediante l’adempimento fedele di tutti i doveri e le prescrizioni previste nella Regola del Santo Fondatore dei Minimi, la cui stretta osservanza è stata richiesta dal Cuore di Gesù alla fondatrice, la Venerabile Suor Filomena, come fondamento della sua opera.

Da parte sua il monastero di Paola, intitolato a Gesù Maria, è stato frutto del desiderio di risposta alla chiamata della Chiesa per un rinnovamento della vita religiosa, in base al quale è stato ritenuto imprescindibile un maggiore avvicinamento alle fonti del carisma e della spiritualità per un vissuto più radicale e una testimonianza più incisiva.

L’unione di ambedue i monasteri, avvenuta nel 2004, ha, quindi, lo scopo di unire le forze e collaborare più strettamente nel raggiungimento delle rispettive finalità, di per sé intrinsecamente interdipendenti.

Così, la più approfondita conoscenza del carisma e della missione dell’Ordine si mette a servizio di una osservanza più matura e consapevole, più ricca di contenuti e fervida di amore, per collaborare più efficacemente nella diffusione del culto al Cuore di Gesù, offrendo ininterrottamente il sacrificio della lode e della vita come testimonianza di amore a Lui e continua orazione di supplica affinché la Misericordia di Dio continui sempre a riversare sul mondo i doni della grazia e della salvezza.

Mosteiro de Mora do Ebro

Mora d’Ebre. Facciata del monastero dedicato al Sacro Cuore di Gesù con il Tempio espiatorio annesso.

Mosteiro de Paula