Pensieri – 1

Venerable suor Filomena Ferrer

Filomena Ferrer nasce a Mora d’Ebre (Spagna), il 3 aprile 1841 da Felice Ferrer, scultore, e Giuseppa Galcerán. I cambiamenti frequenti di dimora, legati alla professione del papà, contribuiranno a fare di Filomena una ragazza socievole e allegra. A contrassegnare però la sua infanzia e gioventù, è una salute cagionevole che le procurerà molte sofferenze, affrontate con eroica pazienza nonostante la giovane età; Filomena è infatti una ragazzina dalla singolare virtù, che cresce in maniera proporzionale al suo amore per Gesù e Maria, anima e senso di ogni sua azione. A 16 anni confida ai genitori il desiderio di essere religiosa, trovando forti opposizioni, specialmente della madre. Nel 1860, l’intervento del Parroco romperà questo muro di contrarietà assicurando che la vocazione di Filomena è autentica. Così il 29 gennaio entra nel Monastero dell’Immacolata Concezione, tra le Minime, a Valls, e l’anno seguente fa la Professione religiosa prendendo il nome di suor Filomena di Santa Coloma.

La Ferrer, alla scuola del Cristo Crocifisso, conduce una vita di grande ascesi e penitenza, di piena donazione a Lui e a alle consorelle di comunità. Il suo esempio produce tra le Minime un graduale ritorno all’osservanza integrale della Regola di San Francesco di Paola. La sua esistenza è segnata da numerosi doni soprannaturali ed esperienze mistiche: scelta dal Sacro Cuore come sua apostola, compie la missione di propagare la devozione al Divin Cuore e il messaggio di riparazione, nonché l’eccezionale compito di fondare un monastero di Minime a Mora d’Ebre, nel quale doveva vivere una Comunità di contemplative interamente dedita alla riparazione dei peccati commessi contro il Sacro Cuore. Il 13 agosto 1868 suor Filomena muore, ma come da lei profetizzato la fondazione si realizza ugualmente anche se dopo alcuni anni. E alcuni dopo all’erezione del Monastero viene consacrato l’attiguo Tempio Espiatorio.

Il 7 Settembre 1989, Papa Giovanni Paolo II riconosce con decreto l’eroicità delle virtù dichiarandone la Venerabilità.

 

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *