Pensieri – 9: Charles Pierre Péguy

Charles Pierre Péguy

Charles Pierre Péguy (1873-1914), poeta e saggista francese, considerato uno dei principali scrittori cattolici moderni, fu il fondatore di Cahiers de la Quinzaine una rivista nella quale collaborarono molti tra i principali scrittori dell’epoca e che marcò la vita intellettuale francese di quel periodo. Cahiers de la Quinzaine che apparve dal 1900 al 1914, riflette l’evoluzione politica ed intellettuale del suo fondatore, infatti, Péguy da repubblicano, socialista e ateo, si mutò in cattolico fervente, nazionalista e antisocialista convinto. Come si può ben vedere, un cambiamento radicale che, come ovvio, non poté non influenzare la sua produzione letteraria. All’Università della Sorbona, di Parigi, conobbe il grande poeta italiano Giuseppe Ungaretti con il quale strinse una bella amicizia. Entrambi fecero la dura esperienza della guerra, ma, mentre Ungaretti poté raccontarla con le sue poesie, Charles Pierre Péguy no ne ebbe la possibilità, perse la vita tragicamente nella battaglia di Marne, durante la I Guerra Mondiale.

Pienamente dedicato alla causa della giustizia sociale, Péguy fu un fermo difensore dell’ufficiale francese Alfred Dreyfus incolpato ingiustamente, di tradimento e condannato nel 1894. La condanna di Dreyfus provocò un conflitto nazionale che portò il settore repubblicano progressista in una posizione dominante nella vita politica francese e che culminò, con la separazione della Chiesa e lo Stato. Charles Péguy, insieme al novellista Anatole France, capeggiò un gruppo numeroso di intellettuali che sostenevano l’innocenza dell’ufficiale Alfred Dreyfus e che effettivamente poi si riuscì a provare, scoprendo i raggiri con i quali era stato incastrato e che gli erano costati una permanenza forzata come detenuto nella famosa Isola del Diavolo. La campagna in favore dell’ufficiale, alla quale Péguy partecipò attivamente, contribuì a sbrogliare questo caso che fu il detonatore che originò l’esplosione sociale e politica dell’instabile Francia del secolo XIX.

 Tra le poesie scritte da Charles Péguy, possiede la forza di un canto religioso, l’opera dal titolo Il mistero della carità di Giovanna d’Arco (1910).

 

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *