Vi presentiamo la nostra Famiglia

Il racconto della nostra storia di Famiglia comincia allo stesso modo di quello di qualsiasi altra famiglia che si vanta di esserlo, cioè partendo dal padre e dalle vicende che, a un certo momento, e non a caso, hanno dato origine al nucleo familiare.

Iniziamo, quindi, presentandovi la figura di San Francesco di Paola, nostro Padre e Fondatore. Con ciò, assolviamo evidentemente un dovere di giustizia. Ma non vogliamo nascondere che proviamo contemporaneamente una grande soddisfazione. Poiché, certo, è molto gratificante per noi, figlie, intrattenerci a parlare del nostro Padre, verso il quale nutriamo un profondo amore.

La nostra Famiglia Minima si è costituita attorno a un grande fondatore, un uomo veramente pieno dello Spirito e profondamente innamorato del Cristo, specialmente nel mistero del suo annientamento redentore; un uomo che è riuscito a raggiungere la libertà personale, e partendo da essa, si è donato totalmente al servizio di Dio e dei fratelli in una sintesi armonica dove ogni valore occupa il suo giusto posto e tutti confluiscono nella carità, carisma esimio, vertice supremo nel quale si toccano le sfere del divino e dell’umano e si rende possibile la comunione nello Spirito Santo.

Del nostro Padre, San Francesco di Paola, ci sarebbero tante cose da dire. Probabilmente tanti di voi lo conoscete bene e conoscete la storia della sua vita. Sarebbe, dunque, fuori posto farne una lunga biografia; accenneremo semplicemente qualche dato nelle pagine seguenti, per concentraci piuttosto su quello che vorremmo mettere in rilievo, e cioè la vitalità ed il dinamismo spirituale di un uomo che è riuscito a trascinare, allora e lungo i secoli, proprio per la radicalità delle scelte che propone.

Il carisma di Francesco di Paola è un carisma giovane, sempre giovane, perché è riuscito ad integrare nella propria specificità le caratteristiche che sono connaturali alla giovinezza di tutti i tempi. Infatti, l’essenzialità dei contenuti unita alla semplicità delle forme, la sua radicalità e centralità evangelica, il suo appassionato cristocentrismo, la sua proposta di un’ascesi impegnativa in tutte le dimensioni della persona, la rinuncia del superfluo, del comodo e del facile, la generosa apertura all’altro, il camminare insieme ai fratelli nel mutuo comprendersi ed incoraggiarsi per seguire l’ideale abbracciato, sono in fondo le attese presenti nel cuore d’ogni credente che ha preso sul serio la propria fede; ma per i giovani sono anche delle esigenze profondissime, che sgorgano dal desiderio esistenziale d’impostare in modo autentico e profondamente umano la propria vita.

Francesco di Paola ci è riuscito. Ha fatto sintesi completa fra i valori permanenti del Vangelo, e le attese più profonde dell’uomo d’ogni tempo, e li ha vissuti con tutto l’ardore, l’entusiasmo, l’autenticità e la radicalità dell’età giovanile, con la passione della sua gente calabrese e con la bramosia di ogni autentico credente che lungo i secoli abbia aspirato ad incarnare in se stesso la Parola e gli esempi del Signore.